Dietary Rules Inventory (DRI)

Natura e utilizzo del Dietary Rules Inventory (DRI) 

Il Dietary Rules Inventory (DRI) è un questionario composto da 28 item, sviluppato dell’équipe dell’Unità di Riabilitazione Nutrizionale della Casa di Cura Villa Garda per valutare la presenza e la frequenza, negli ultimi 28 giorni, delle regole dietetiche nei pazienti con disturbo dell’alimentazione,.

L’analisi fattoriale ha prodotto quattro sottoscale:

  1. Cosa mangiare
  2. Alimentazione sociale
  3. Quando e quanto mangiare
  4. Livello calorico

Il DRI può essere usato nella fase di assessment per valutare le regole dietetiche dei pazienti con disturbo dell’alimentazione e durante il trattamento per valutarne il loro cambiamento. È adatto anche ad essere utilizzato nelle ricerche che valutano gli effetti del trattamento nei disturbi dell’alimentazione.

Il DRI è facilmente implementato nella pratica clinica perché è semplice da usare e richiede poco tempo per la sua compilazione. La sua integrazione nella pratica clinica di routine può fornire una migliore comprensione delle regole dietetiche che guidano i comportamenti alimentari nei pazienti con disturbi dell’alimentazione e, attraverso la valutazione dei punteggi delle quattro sottoscale, consente di focalizzare il trattamento su specifiche aree della restrizione dietetica.

Validazione del DRI

La descrizione del questionario e della sua validazione è stata pubblicata sulla rivista Eating and Weight Disorders. Lo studio ha reclutato un campione transdiagnostico di 320 pazienti con disturbi dell’alimentazione, 95 pazienti con obesità e 122 controlli sani. I pazienti con disturbi dell’alimentazione hanno anche completato il Dutch Eating Behaviour Questionnaire (DEBQ), l’Eating Disorder Examination Questionnaire, il Brief Symptoms Inventory e il Clinical Impairment Assessment. La frequenza (da mai a sempre) dell’applicazione delle regole dietetiche, nei 28 giorni precedenti è stata valutata su una scala di tipo Likert (0-4). I punteggi del DRI sono risultai significativamente più elevati nei pazienti con disturbi dell’alimentazione rispetto ai pazienti con obesità e ai controlli sani. L’analisi fattoriale esplorativa ha identificato quattro fattori, vale a dire “cosa mangiare”, “alimentazione sociale”, “quando e quanto mangiare” e “livello calorico” che, spiegano complessivamente il 55,8% della varianza. Sia il punteggio globale che le sottoscale hanno dimostrato un’elevata affidabilità interna e test-retest. Il punteggio globale DRI è risultato significativamente correlato con la sottoscala “restraint eating” del DEBQ e con i punteggi della psicopatologia dei disturbi dell’alimentazione e della psicopatologia generale, dimostrando una buona validità convergente.

Questi risultati suggeriscono che il DRI è un questionario valido di autovalutazione che può fornire importanti informazioni cliniche sulla presenza e la frequenza nell’applicazione di regole dietetiche sottostanti alla restrizione dietetica cognitiva nei pazienti con disturbi dell’alimentazione.

Assegnazione del Punteggio  

  • Punteggio totale: somma di tutti gli item divisa per 28
  • Sottoscala “cosa mangiare”: somma dei seguenti item 5, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 17, divisa per 8
  • Sottoscala “alimentazione sociale”: somma dei seguenti item 2, 7, 8, 15, 16, 18, 19, divisa per 7
  • Sottoscala “quando e quanto mangiare”: somma dei seguenti item 1, 3, 4, 6, 20, 21, 22, 23, 24, 27, 28, divisa per 11
  • Sottoscala “livello calorico”: somma dei seguenti item 25, 26, divisa per 2

Versione italiana del Dietary Rules Inventory (DRI)

Calugi, S., Morandini, N., Milanese, C., Dametti, L., Sartirana, M., Fasoli, D., & Dalle Grave, R. (2021). Validity and reliability of the Dietary Rules Inventory (DRI). Eating and Weight Disorders – Studies on Anorexia, Bulimia and Obesity. doi:10.1007/s40519-021-01177-6